Cosa non fare con i funghi medicinali

I funghi medicinali sono prodotti validi e potenti ma troppo spesso la gente commette errori che ne limitano l’efficacia. Ecco a voi una breve lista con gli errori più comuni che dovreste evitare quando vi approcciate ai funghi medicinali:

1. Molte persone mischiano i funghi medicinali col caffè. Pessima idea.

Anche se il caffè con il Ganoderma lucidum o il Cordyceps sinensis ha un buon sapore, mischiarli non è una buona idea. Il caffè può ostacolare l’assorbimento corporeo di minerali e vitamine. I principali costituenti dei funghi medicinali sono dei complessi di polisaccaridi (molecole estremamente complesse piuttosto laboriose da assimilare), fenoli e polifenoli, minerali e vitamine.

Nelle migliori condizioni il vostro corpo è in grado di digerire solo una frazione di polisaccaridi. Mischiare i funghi medicinali al caffè reduce ancora di più la frazione realmente assorbita dal corpo.

Inoltre alcuni componenti sono termolabili (vitamine, fenoli e steroli), e assurmerli con acqua bollente non aiuta a preservarli. E’ un buon modo per estrarre i polisaccaridi ma quando si parla di fenoli, steroli e vitamine il calore semplicemente li distrugge.

Non prendete i funghi col caffè: è uno spreco bello e buono e con quello che costano non è davvero il caso.

2. Prendere i funghi medicinali senza vitamina C.

Questo è un errore molto comune. É importante prendere almeno 250mg di Vitamina C ogni volta che assumete funghi medicinali. La Vitamina C aiuta l’apparato digerente a scomporre e assorbire le complesse molecole che costituiscono il grosso dei principi attivi dei funghi.

I complessi multivitaminici possono andare bene a patto che sia presente la Vitamina C, ma non esagerate perché alcune vitamine se prese in eccesso possono portare a scompensi dannosi.

3. Usare I funghi medicinali nell’impasto di torte e biscotti.

I principi attivi dei funghi medicinali sono termolabili. Alcuni di questi possono resistere per qualche tempo a temperature attorno ai 100 °C, ma metterli in forno a 300 gradi per 30 minuti neutralizzerà tutte le sostanze benefiche contenute nei funghi.

Evitate del tutto. E’ inutile e sprecate soldi e salute.

4. Vaporizzare I funghi medicinali.

Tutti quanti abbiamo visto i video che girano su Youtube di persone che vaporizzano o mettono in un nebulizzatore funghi come l’Amanita muscaria per stonarsi un po’. Spero sinceramente di non dover entrare nei dettagli per spiegare perché simili “esperimenti” non vadano replicati a casa e perché non dovreste farlo!
Per quanto riguardi i funghi medicinali, nessun esperimento clinico noto è stato condotto sull’assorbimento di polisaccaridi, steroli e fenoli attraverso le vie respiratorie. E sono sicuro che non ci sia motivo di sprecare fondi per la ricerca di qualcosa di così inutile.