Diabete

Una recente review (consultabile qui) ha evidenziato i benefici della Grifola frondosa per il trattamento del diabete mellito di tipo 2, oltre a vari effetti biologici tra cui quello immunomodulatorio, anticancerogeno e antiossidante.

Uno studio (consultabile qui) ha misurato l’efficacia di diversi funghi medicinali, in particolare il Trametes versicolor e Grifola frondosa, nell’inibire l’enzima α-amilasi e α-glucosidasi, enzimi chiave per l’iperglicemia tipica del diabete e bersagli terapeutici di molti farmaci contro il diabete. Lo studio ha evidenziato come la Grifola frondosa inibisca efficacemente l’α-glucosidasi, contribuendo ad abbassare notevolmente la glicemia.

Un polisaccaride estratto da Grifola frondosa si e’ rivelato in grado di proteggere le cellule del pancreas adibite alla produzione di insulina, aumentandone significativamente la resistenza ai radicali liberi e agenti chimici (consultabile qui) (Streptozoticina, usata come farmaco contro tumori al pancreas e molto dannoso per le cellule β produttrici di insulina).

Funghi medicinali correlati: Grifola frondosa , Trametes versicolor


sclerosi multipla cure naturali

Sclerosi Multipla

Il 28 maggio ricorre la giornata mondiale della sclerosi multipla.
La sclerosi multipla è una seria patologia cronica neurodegenerativa che colpisce il sistema nervoso centrale, caratterizzata da un forte processo infiammatorio; una ri continue...